C3A
Verso una viticoltura sostenibile: combinazione di varietà resistenti e microorganismi benefici per una migliore produttività e tolleranza agli stress biotici e abiotici della vite
Finanziato da

Era Net FACCEJPI FACCE SURPLUS

Durata

2016 - 2019

VitiSmart è un progetto che coinvolge 16 partner di 9 paesi europei e prevede attività di ricerca interdisciplinare; è strutturato per garantire un equilibrio tra vari aspetti di ricerca e innovazione, ricerca di base e applicata, sperimentazione e dimostrazione, valutazione di aspetti socio-economici, trasferimento di tecnologie e divulgazione. Il progetto contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, integrando aspetti economici, sociali ed ambientali per affrontare le sfide su sicurezza alimentare e clima.

Il progetto riguarda tre temi principali:

  • l’aumento in modo sostenibile della qualità dei prodotti agricoli, della produttività e del reddito;
  • l'adattamento e una maggiore resilienza al cambiamento climatico;
  • la riduzione degli input chimici, mantenendo elevati standard qualitativi, con l'uso di metodi di biocontrollo basati sul potenziamento dei meccanismi naturali di difesa della vite.

Il progetto si propone di sviluppare un sistema viticolo resiliente in grado di recuperare rapidamente da stress biotici e abiotici. Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso l'uso combinato di vitigni resilienti e microrganismi benefici al fine di acquisire una naturale tolleranza incrociata, mantenendo nel contempo i livelli produttivi.

La nostra unità studia il ruolo protettivo dei monoterpeni volatili e valuta germoplasma di vite per la resistenza a stress biotici e abiotici.

Coordinamento

Prof. Essaid Ait Barka Reims University France

Responsabile Partner locale

Prof. M. Stella Grando